Porto di Lyttelton, Nuova Zelanda

Oceano Antartico, l'attraversamento del ghiaccio marino

Animals, incontri ravvicinati*

7 dicembre 2020

Bacino

Laura Bassi nel bacino di carenaggio nel porto di Lyttelton

In preparazione alla XXXVI spedizione del PNRA, la nave rompighiaccio Laura Bassi è stata sottoposta a diversi lavori di manutenzione, tra cui un'accurata pulizia della carena. Questa e altre operazioni sono state effettuate nel bacino di carenaggio del porto di Lyttelton, un bacino storico che ha ospitato molte delle navi che hanno fatto la storia delle esplorazioni antartiche. L'immagine riporta in bianco e nero la foto della nave RRR Discovery dell'omonima spedizione guidata da Robert Falcom Scott.

26 dicembre 2020

Onde

Le onde dell'Oceano Meridionale

La rotta per raggiungere il Mare di Ross, attraversa l'Oceano Meridionale e successivamente l'Oceano Antartico. Quest'ultimo, in questo periodo, è generalmente interressato da ghiaccio marino, mentre l'Oceano Meridionale è sempre percorso da forti perturbazioni che si muovono da Ovest verso Est, i venti provocano onde che possono arrivare anche a 12 metri d'altezza.

29 dicembre 2020

Ghiaccio marino

L'attraversamento della cintura dei ghiacci

Arrivati in prossimità del 67° parallelo Sud, abbiamo incontrato la cintura di ghiaccio marino, la sua consistenza e le caratteritiche della nave ci hanno consentito di attraversarlo con una velocità di poco inferiore a quella di crociera e seguendo una rotta rettilinea e mai prima d'ora così a Ovest. Tuttavia, l'attraversamento dei ghiacci richiede sempre molta attenzione e grande esperienza da parte del comandante e di tutto l'equipaggio, Un errore o una distrazione potrebbero avere conseguenze molto gravi.

31 dicembre 2020

Mooring

Il recupero della sentinella

La prima attività scientifica svolta nel Mare di Ross è stato il recupero del mooring B che fa parte dell'Osservatorio Marino Morsea. Il termine mooring indica una catene di sensori per lo studio dei cambiamenti climatici e della variabilità interannuale dei processi fisici e biogeochimici nella colonna d'acqua. Sono una sorta di sentinella del mare.

Ogni recupero di mooring è sempre preceduto da campionamenti e misure effettuate con la rosette, uno strumento costituito da una serie di bottiglie idrologiche tipo Niskin che consentono di prelevare campioni a diverse quote della colonna d'acqua. Sulla rosette sono montati diversi sensori, tra cui una sonda CTD che rileva la conduttività elettrica, la temperatura e la profondità.

7 gennaio 2021

Maestose presenze

Iceberg nel Mare di Ross

Gli iceberg, letteralmente montagne di ghiaccio, sono enormi masse di ghiaccio che galleggiano nel mare, alla deriva. Navigando nel Mare di Ross è frequente l'incontro con questi giganti del mare che, visti dall'alto e confrontati con le dimensioni della Laura Bassi, mostrano tutta la loro imponenza.
Per la sicurezza della navigazione è importante monitorare costantemente i loro movimenti sia con l'osservazione diretta, sia con con il radar. Molto pericoloso è un loro eventuale ribaltamento e molto insidiose sono le sporgenze sommerse che possono estendersi per parecchi metri.